principale

Statue sparite e presenze strane

Era la primavera di 55 anni fa
si festeggia la prima comunione di una bambina nella residenza dei principi Alliata.
La festeggiata non può vantare discendenze aristocratiche, la sua comunione viene festeggiata lì perchè la sorella della nonna  è la custode di questa residenza primaverile dei principi palermitani.
Un clima di festa per la piccolina che all’epoca ha soltanto 9 anni.
La bambina è felice come non mai, oltre ai tantissimi regali portati da innumerevoli parenti ed amici di famiglia c’è un regalo di particolare valore che attira l’attenzione della madre della bambina.
questo è un regalo importante“spiega l’amico del padre” è la statua della madonna di fatima fatta dai capuccini di Sciacca.Ammirate la cura con cui è stata riprodotta la faccia della madonna”
é vero, la statua è particolarmente bella e curata nei particolari.

Passa il tempo, la bambina si è ora sposata , vive in un piccolo paesello di mare immerso nel verde degli alberi dei limoni e delle insolie.
Dalla sua vecchia casa decide di portare con sè alcune cose, per lo più ricordi d’infanzia, vestiario, mobili ed una madonnina anzi quella madonnina della comunione  conservata gelosamente e scrupolosamente.
Si apre una nuova fase nella sua vita, ed a inaugurare questa nuova fase deve essere quella bella madonnina posta a protezione della casa in una apposita loggetta.
Lì resterà questo simbolo religioso affettivo oltre che un’opera di rara fattura artistica.

Tutto cambia e si sostituiscono le cose vecchie con quelle nuove, ma certe cose sembrano eterne ed insostituibili, fra di esse, un vecchio orologio  da mobile caricato a chiave, di pregevole fattura, fatto per resistere nel tempo che adesso ha 65 anni.
I mobili del salotto, reperti storici ,unici testimoni viventi  delle nozze dei miei nonni
e la madonnina posta nella loggetta della scala che però oggi sembra diversa.
Mio fratello la osserva da vicino, non è quella storica madonnina, è stata cambiata da un modello nuovo.
La cosa ci pare assurda, chi ha cambiato la  storica madonnina e per quale motivo?
Ho sentito parlare  di bambini cambiati, storie note nel folklore e nella tradizione popolare, storie di bambini sostituiti nella culla da spiriti, noti come “patruneddi”, “donni di fora o di locu“, ne parla anche Pirandello nella novella “La favola del figlio cambiato”
Questi spiddi, questi esseri, amano giocare con i neonati ed in certi casi li portano con loro.
Nel caso della novella, un neonato particolarmente bello viene rapito dalle donni di fora e la madre dovrà accontentarsi di un altro bambino meno bello, ma di statue cambiate nessuna testimonianza nè da parte di Pirandello nè da parte di donna di fora dei racconti popolari.
La soluzione più logica all’enigma sta in un sospetto che abbiamo verso un  ragazzo che posteggia l’auto nel mio garage, il quale, essendo particolarmente devoto alle madonne, ha deciso di prendersi quella madonnina sostituendola con una altra più recente e meno bella.
Nessuna donna di fora  ma solo uno strano ragazzo di dintra il garage.
Nè Pirandello nella sua evocativa favola  nè la bambina di 55 anni fà potevano aspettarsi un simile finale per quel regalo soprattutto dopo che, alcuni mesi fa, ritrovammo la madonnina accatasta fra alcuni oggetti da buttare.
scheggiata,  malridotta ma  sempre  con la stessa identica bellezza artigianale di 55 anni fà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...