principale

Ungheria-Italia affinità di destra


Il vento della nuova destra spira forte in gran parte d’Europa, L’Ungheria ne è l’esempio.
Qui, il Jobbik, il partito di destra radicale, ha ottenuto il 15% alle elezioni europee.
Ha guidare questa formazione di estrema destra nessun nostalgico del Duce o nazional-socialista ma una donna, Krisztina Morvai, donna in carriera, madre di tre figlie che vive da separata in casa col marito ebreo.
Questa Santanchè del Danubio ha fatto la campagna elettorale con slogan semplici e popolari “rendere l’Ungheria agli ungheresi”con dichiarazioni sconcertanti e smentite quali ” consiglio agli ebrei di giocare con i loro piccoli peni circoncisi” o ” consiglio ai liberalbolscevichi ebrei di trovare un posto sicuro dove fuggire e nascondersi”
Quello che lascia allibiti e che a dichiarare queste cose non è una zoticona ma una donna con un curriculum vitae di tutto rispetto; laureata con lode in legge all’università di Eotvoes Lorand di Budapest, borsa di studio al King’s college brittanico consegnata personalmente da Margareth Thatcher e insegnante alla University of Wisconsin.
Effettivamente il paragone con la Santanchè non regge, ma c’è una inquietante affinità tra la situazione politica italiana e quella ungherese, la Magyar Gàrda: milizia paramilitare di ultradestra che fa servizio di sicurezza pubblica per le città ungheresi.
A questo proposito la suddetta Leader ha dichiarato” Deve essere più forte per difendere il popolo ungherese dalla criminalità e dalla polizia del potere…Quando la gente la vede si sente sicura, la polizia è invece solo agli ordini del potere”
Paese che vai, ronde che trovi…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...