1 · principale

Caro blog ti ho tradito.

Guardate!
Sulla carta son crocifisso
Coi chiodi delle parole.
(Flauto di Vertebre, V. Majakovskij)

Caro Blog
ti chiederai dove sia stato in questo periodo. Cosa abbia fatto dal dopo pasquetta in poi e qual’è il motivo di una assenza così prolungata.
Ebbene, posso dirti che ho viaggiato dal 12 al 14 e dal 20 Aprile al 2 Maggio.
Il motivo delle mie partenze è legato alle selezioni per costa Crociere in quel di Savone, selezioni poco fortunate, dispendiose e stressanti.
Ho affrontato nottataccie all’ostello della gioventù di Genova, all’aeroporto di Fiumicino durante i giorni in cui la nube del vulcano islandese dal nome impronunciabile invadeva i cieli di tutta europa.
Ho trascorso quattro giorni nelle accoglienti stanze dell’opera Don Bosco, tra  professori precari e bidelli ausiliari interrogandoci sul futuro della scuola italiana  con discussioni infinite sullo storico divario nord-sud del paese.
Ma di tutto questo, caro blog, te ne riferisco in parte.
I miei pensieri, le mie riflessioni e le mie aspettative le ho raccolte e lasciate nel mio quaderno “notebook” riempito di appunti raccolti da altri libri insieme a resoconti su tornei virtuali di calcio al pc.
Il mio quaderno é stato un fedele compagno che riempiva i miei numerosi viaggi in treno attraverso la campagna toscana durente le prime ore del mattino del 25 ,sul treno Genova-Pisa o sul traghetto Genova-Palermo.
Sul mio quaderno potevo scrivere in qualsiasi momento e non era necessaria una connessione a internet.
Le parole venive scritte imediatamente e senza una revisione grammaticale o ortografica intergata, unico punto debole della scrittura sul quaderno. Continue reading “Caro blog ti ho tradito.”