Senza categoria

il nuovo che non t’aspetti

Oggi, 1 giugno 2010 viene inaugurato il nuovo edificio  del liceo scientifico statale “G.D’alessandro” di Bagheria.
Finalmente si conclude l’odissea del liceo eternamente incompleto e mancante di ogni servizio necessario.

Inaugurato l’1 Ottobre 1972 con i migliori auspici e come alternativa al  liceo classico Scaduto non ebbe vita facile già  dagli inizi.
Sito provvisoriamente all’interno dei locali del liceo classico, lo scientifico aumentò progressivamente il numero d’iscritti fino ad arrivare alle 10 classi per l’anno scolastico 1975-76.

L’anno 1975 segnò l’inizio di un problema quasi infinito, un istituto adibito a contenere il liceo oramai non più succursale del classico.

Una prima soluzione si trovò piazzando, provvisoriamente, le classi nel plesso di Via Lo bue.
Ma quel provvisoriamente non si rilevo tale , il liceo continuò a vivere in quel plesso finchè agli inizi degli anni 90 quando venne trasferito nell’attuale sede di via Città di Palermo.

Qui comincia una storia relativamente lunga, fatta di richieste incessanti al provveditorato per far si che quei magazzini adibiti a posteggio venissero sgomberati e si facesse un vero e proprio edificio per contenere il liceo.
Gli studenti ogni anno manifestavano, occupavano e protestavano, sempre a ridosso delle vacanze natalizie, per chiedere un liceo che avesse un’aula informatica, una palestra e delle aule attrezzate alla didattica.
Ho passato 5 anni di liceo a illudermi che le occupazioni, le manifestazioni e le autogestioni portassero a qualcosa di diverso rispetto alle promesse, anch’esse natalizie, di nuovi locali o di soluzioni migliori delle aule che dovevamo raggiungere, con mezzi nostri, all’altra parte della città.

Mi sono laureato nel 2002 credendo che il nuovo liceo non sarebbe mai nato.
Che ci sarebbero stati 3000 problemi burocratici e di edilizia scolastica a fare naufragare i progetti.
Oggi, vedendo questo bel complesso di tre piani con pista atletica e per il salto in lungo, con aule nuove di zecca e con tutto il materiale didattico necessario che diventa un liceo vero e proprio, mi sono ricreduto.
Evidentemente, le cose si sono sistemate( FORSE?)definitivamente dopo soltanto 35 anni.

Adesso mancheranno le occupazioni del liceo in cui potevi assistere ad una gara fra scooter all’interno del corridoio o ad una partita 5contro5 a calcetto.
Non ci sarà la sesta ora passata a sorbirsi il prof di religione che parla del Grande Fratello e dei costumi corrotti dei giovani d’oggi.
Non ci saranno i giorni in cui  i rappresentanti d’istituto, impreparati in matematica decidavano di non fare entrare nessuno per fare una manifestazione per il  nuovo liceo.

Sono sicuro che queste esperienze formative mancheranno ai nuovi liceali e forse non è un male.

http://www.lsdalessandro.it/?blogid=17

http://www.90011.it/articolo.asp?idnotizia=7366&tags=

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...