1 · principale

L’intervista scandalo

Seduto in uno sgabello sgangherato in prossimità del bancone del peggior bar di Punta Aguglia, troviamo il rinomato opinionista televisivo Giovanni Di Giovanni intento a litigare con il barista di turno colpevole di aver aumentato del 20 % il prezzo dell’auguardiente.
Abbiamo chiesto all’illuminato dottore il suo punto di vista sull’attuale scenario politico italiano.
Dottore Di Giovanni, cosa ne pensa dell’attuale scenario politico italiano?
Il governo terrà o andremo presto alle elezioni?
Sinceramente, non me ne può fregare di meno. Se proprio lo volete sapere,visti gli elevati costi della democrazia in Italia, si valuterà il ritorno alla monarchia
Clamoroso! quindi lei crede che la Repubblica potrebbe essere soppiantata da un ritorno dei Savoia?
Ma quali Savoia! Mi riferivo ai Borboni.
I Borboni?
Non proprio i Borbone. A quanto pare, visto che si parla tanto di federalismo, ci sarà un accordo tra Stato italiano e la monarchia spagnola. I Borboni , secondo un vecchio documento segreto stipulato tra Garibaldi e Francesco II di Borbone e valido a partire dai 150 dell’impresa dei mille. Ai Borbone rispetterebbe il controllo del sud Italia  “in codominio de i nuovi inglesi d’America”. A loro volta  i borbone, visto l’onere di una gestione così pesante e l’accordo con i nuovi inglesi d’America, dovrebbero appaltare la gestione del mezzogiorno italiano ad un’agenzia italo-americana  chiamata “Mafia enterprise” in tal modo si  ricostruirebbe una specie di Nuovo Regno delle due Sicilie con 2 capitali, Palermo e Napoli. Per il regno di Palermo, ci sarebbe l’interessamento di un imprenditore texano che  vorrebbe convertire lo stabilimento Fiat di Termini in una specie di mega casinò e provvedere all’installazione di 10 mega piattaforme per tutta la costa siciliana. Per il regno di Napoli, ci sarebbe l’interessamento di tale Diego Maradona.
A Roma e nel Lazio, la Polverini sta valutando uno stato  guidato dal Papa e appoggiato dal PD.
Nel nord , o meglio nel regno di Padania con capitale Milano, si instaurerà una specie di califfato arabo-celtico con Gheddafi sultano e Bossi Junior, Zaia e Berlusconi presidenti permanenti del regno.
Ma è assurdo! In questo scenario cosa farà Napolitano?
Napolitano verrà nominato re delle Eolie e troverà a Lipari il suo buen retiro.
Ma come fa a prevedere questi scenari così  incredibili. Ma com’è possibile un passaggio tanto repentino dalla repubblica alla monarchia?
Grazie al sapiente lavoro svolto in questi anni dai tanti politici italiani che, vedendo l’interessamento degli americani a gestire l’Italia sia direttamente che indirettamente e, ricordiamocelo, per un pesante tributo di guerra non ancora saldato nei confronti degli americani, avrebbero  deciso di svendere  ad un prezzo irrisorio una parte dell’ Italia come gesto d’amicizia nei confronti del popolo americano. Pare che un’accordo simile si sia stipulato anche con il governo di Pechino che sarebbe interessato alla gestione delle regioni tradizionalmente più rosse d’ Italia ossia Toscana e Emilia Romagna.
E la Sardegna?
Ceduta ai francesi ed esposta al Louvre nella stessa sala della Gioconda.
Ma allora il famoso accordo segreto tra Garibaldi e l’ultimo re borbone non esiste?
Forse sì, forse no, chi lo sa?
E lei lo sa?
Certo. L’Accordo prevede……

Continua… Se il grado alcolico dell’opinionista lo riterrà opportuno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...