Senza categoria

Confini labili

 

 

 

 

 

 

“Istanbul è un posto dove l’oriente tende la sua decrepita mano ingioiellata verso l’Europa.”
Jean Cocteau

Cosa mi affascina di più di questo lembo di terra che tende verso oriente?
la sua labilità, il suo protendersi, continuare, allungarsi verso l’Asia.
Questo ti fa capire, ancora di più, che non si può pensare di essere in Europa senza considerare l’Asia.
Le lingue che parliamo nella nostra Europa sono indo-europee
alcune lingue europee; il basco, il gaelico, non sono europee ma di ceppo asiatico.

Tutto viene messo in discussione in questo lembo di terra; siamo in Europa o in  Asia?
Non più Europa e non ancora Asia.

Pensavo a questo ritornando dalla scuola di lingue europee e asiatiche di Manisa:
piccola cittadina d’anatolia, che ama sentirsi europea senza perdere la propria identità asiatica.
Mediterrranea nell’animo e ai piedi delle montagne anatoliche.

Dove siamo, dove mi trovo e cosa manca a questa città per essere europea?
Nulla apparentemente, se non le chiese cristiane.

Entrando a casa bisogna togliersi le scarpe.
Come dire, liberati dalla sporcizia esterna e lasciala fuori dal tuo intimo rifugio.

A casa, il televisore è fullHD come i modelli europei più richiesti.
Il modem wireless è veloce come quelli europei, e la “Reklam” della tivvù e come quella europea.
Sguaiata, invadente, inopportuna e con una sonorità che tenta d’imitare le sonorità europee moderne.

Tutto ciò mentre addento semi di zucca tostati che in Sicilia chiamiamo “Simianza”
vedo nei “car wash” una “pasta” che si aggiunge per rendere brillanti le macchine lavate
o un uomo intento a recitare un rosario turco pregando 31 volte, una per ogni biglia, una preghiera sorda a denti stretti.
Così mi affretto a consumare il mio caffè turco più forte di un espresso e faccio attenzione ad attraversare la strada;
La precedenza è discutibile da queste parti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...