1 · principale

Dalla parte di Lucio

PAFF…..BUM!” se n’è andato così, d’improvviso.

Viveva in piazza grande ma aveva la casa in riva al mare.
Nato il 4-3-43, si faceva chiamare Caruso da Anna e Marco.
Aveva una canzone per tutti, era un disperato erotico stomp e
pensava sempre all’anno che verrà .

Amava la vita soprattutto quella di Nuvolari e Ayrton.
Un giorno lo prese la malinconia d’ottobre e mi disse: “Telefonami tra vent’anni. Io rimango qui a osservare le rondini e a vedere com’è profondo il mare”.

Cara Sylvie ti saluto “CIAO” e lei gli disse :“Ciao a te”.
Basta, lasciamoci così senza pensare troppo a cosa sarà .
Era la sera dei miracoli e mi apparve madonna disperazione che m’invitava ad andare a Washington.
Già, partire, ma con quale allegria?
Partire di notte come uno stronzo ecco perché ti amo.

Cara futura.
Chissà se lo sai ma tu non mi basti mai
Se io fossi un’angelo ti regalerei una stella di mare.
Con te ballerei sempre, basta che tu mi dica ” Balla balla ballerino”.
Ma adesso devo andare.

Ci vediamo domani a Milano per l’ultima luna.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...