1 · principale

Un breve excursus

Dovevo inventarmi un personaggio quantomeno credibile
scelsi il buffone di corte che, a volte, si toglie la maschera…
Ipse dixit!

http://www.youtube.com/watch?v=3gYh7_fohOw

Andai avanti con questa definizione per un pò, mostrando il mio lato irrazionale ogni volta ce ne fosse stato bisogno.
Poi, un giorno di alcuni anni fa conobbi Tonino e decisi a cambiare stile e rotta
Le lingue mi presero e non mi lasciarono più ma il mio mezzo espressivo rimase la poesia, il racconto breve, il blog e tutto quanto girava intorno ad un mondo fittizio immaginato e da realizzare.
Mi rivedo in mio fratello 26enne che lavora al suo sito internet, fu un precursore e all’epoca non esistevano i blog.http://web.tiscali.it/cirello/
Adesso mi ritrovo in una stanza qualunque di un villaggio sperduto in mezzo alla Polonia dove pretendo d’insegnare italiano e lavorare con i bambini.
Di anni ne ho 30 e mio fratello 7 in più, come è sempre stato.

Per ora mi balocco nel sentirmi libero, nell’avere un minimo di lavoro sottopagato e vivere all’estero
lontano dal regno dei desideri inespressi chiamato Sicilia
Brevità ed efficienza, immediatezza, consistenza, regolarità e precisione.
Alcuni mesi fa, di nuovo a casa mia
http://www.youtube.com/watch?v=pu-HoUmq–4
Tutto con il conformante desiderio di comunicare, di dire la verità e gridarla ai 4 venti.
Sbendierarla come se si fosse gli unici depositari della stessa.
A me non piace questo stile, mi spaventa, mi fa rabbrividire.
Per questo ho deciso di mollare tutto e tutti.
Sparire dalla circolazione per un po.
Ritrovarmi da qualche parte in mezzo al freddo.
Altrove.
Altro è sempre stato il mio punto di vista
e deve esserlo.
Soltanto perdendomi nei magici labirinti inesistenti ritrovo me stesso
la mia condizione.
Lontano dai luoghi comuni, dai comuni, dal comune, dalle sue false promesse.
E adesso? Pensieri scorrono veloci senza limiti, senza costrizioni, liberi nel vento si posano
sulla bianca neve che ricopre tutto.
I pensieri, le parole, tutto non è importante, non è necessario, non importa…
Cosa importa? La compagnia, la musica, condividere momenti d’ispirazione e scrivere, scrivere…
se no poi mi ritroverò a dimenticare tutto in un labirinto d’emozioni passate.
Mentre vengo intervistato dalla tv locale
http://www.youtube.com/watch?v=2vimggdJ918

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...