1 · principale

Resoconto di fine anno

2013 iniziato in fuga.
Lontano da problemi finanziari, crisi economiche e mentali,
crisi relazionali e criminalità più o meno disorganizzata.
Vagavo per il bosco nel centro d’Europa parlando varie lingue
e facendomi capire a gesti e suoni.
In mezzo al Bordello Bum Bum(qui alcuni chiarimenti) e Stare baba

stara-baba

avevo trovato pure una mia dimensione, precaria naturalmente, del volontario a lungo termine.
Arrivarono articoli determinativi e indeterminativi, lezioni e illazioni in italiano, francese e inglese. Ma la noia e la paranoia mi presero portandomi a vagare in circolo per la Polonia, la repubblica ceca fino a tornare per il 1 maggio a Roma per lo sconcerto più famoso

Giusto il tempo di ritornare per farmi la carta d’idindirindà di cui era rimasta una foto lavata e stirata pubblicata alcuni mesi fa. Stavolta l’dentità smarrita ritornò in qualità di libero studente professionista.
Ripassando da Bologna e cercando “couches avaibles” ho dormito e sognato incontrando tante persone che hanno riempito la mia agenda blu dei racconti brevi scritte in varie lingue, alla faccia degli stati emozionali di facebook, questi “stati d’animo” hanno lasciato un marchio indelebile con la buona vecchia penna su carta, incredibile per i tempi digitali!
Ma il mal di testa ritornò a farsi sentire e a farmi ritornare

Risolto anche l’ultimo mal di testa, eccomi di nuovo fra voi con le mie canoate sul lungo specchio d’acqua che chiamo NOSARELLOSLAND e gli aperitativi in Barca della Picara Bianca.
Settembre riparte e ritorno per le formalità di fine mandato.
Riecco i ragazzi e il famoso DNI KARPIA meglio noto come giorni della carpa e fiera paesana.
Un Pirotecnico finale al ritmo di skyfall e pacco regalo da parte di Pan Starosta a coronare un sacco di simpatia per il mio lavoro volontario.

Poi si riparte per la perfida Albione in tempo per farmi investire dalla cordialità automibilistica
“look right and left, please!” oppure take la “underground” per parlare e disturbare le persone prima di arrivare in Camden Town a cercare cibo vario seduti sulle vespe d’antan  mentre Mark si lamenta ca ci trapanò u vino e rimprovera la serva italo-americana MARIELLA pronta a partire in nave cu zitu.

Infine, dopo tanto vagare, mi ritrovo a sbevazzare alla casetta ad organizzare matrimoni in quel di ASPA con VICEE, il ginecologo e capitan TOTI che ci riunisce nel sacro svincolo del Manicomio e ci dichiara matello e matello e adesso possiamo biascicare le scope prima di ripartire cu ZIARU a guadagnare 1 milione e 50 lire destinate alla questione palestrinese.

Intanto Tante Angurie per il nuovo anno
Happy new year
Szczęśliwego nowego roku
mutlu yeni yıl
feliz año nuevo

A Special thanks to:
Ana maria moreno Cordoba, Viktoria Movchan, Laura Parsons, Estella Buente Garcia, Denis Pichin, Gorana Karan, Zbigniew Drzewiecki, Gosia Herl, Tino Rodriguez Cabaleiro, Kamil Skiba, Slawomir Obrzut, Michal Zajac, Aleksandra Cieplik, Aleksandra Wencek,Alan Sambora,  Piotr Lech…
I hope i will see you again one day!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...