Senza categoria

Acchianando per il monte

p_20160904_000307.jpg
Settembre appena cominciato.
Mi ritrovo con mio compagno di vecchie bevute
che, passando per viaggi e continenti, lavorando
per il bene d’altre popolazioni e incontrando tanti
esuli siculi in terre lontane, quasi ripreso da nostalgia
e attendendo altri viaggi per altre mete,
si ritrova qui ad aspettare e aspettando comincia la camminata.
“Stasera piuttosto che il solito sbevazzare
preferisco salire il monte a pregare
venerare e salmodiare
la gloria passata e lo sacrificio della santuzza
che eremitando e scalando, morì nella grottuzza.”
Allora cominciamo tosto questo viaggio.
Complice la nostra sconoscenza,
ci chiediamo, quanto lungo sarà il pellegrinare?
E  guardiani vigili c’informano
Un ora completa e più procedendo celermente
la salita è irta e il cammino sconnesso
tanti ponti, tanti tornanti e tanta gente incontrerete
Non abbiate timore e fermatevi nelle edicolette
a rivolgere una preghiera per la santa icona.
Se volete tanti chioschi vi son improvviati per strada
dove il volgo dispensa acqua e birre
e vi abbeverate a pochi denari
e vi ristorate insieme a tanti altri
tra risa di scherno e giochi volgari.
Il passo si fa più lento e impacciato.
Tanta gente parla e cammina
alcuni, ligi al sacrificio, vanno scalzi
o solo con calze.
Per strada qualcuno chiede:
“Volete na lamparina?
solo 3 euri, manco pe farla!”
No, grazie, tante torce e tanta luce altri fanno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...