Senza categoria

Maria Addolorata

I botti mattutini annunciano la giornata di festa. La festa di Maria.

Addolorata per il figlio, addolorata per i figli di Sicilia dispersi e persi nel passato e nel futuro.

Suoni di tamburi per strada e allegria di festa. Tutto è pronto per le strade per la processione e continua il via vai tra le litanie della chiesa e le preghiere dei fedeli, addolorata proteggici. Viva Maria!

Ma a sera la strada non è più illuminata. Cala l’oscurità tranne quando passano con la madonna.

Dicono di dover risparmiare la luce, ma le luminarie sono tutte illuminate. Al ritorno in chiesa ancora interi quartieri al buio, compreso quello di san Giuseppe.

Maria ridacci la luce.

Senza categoria

Alone in the crowd

Non sono adatto a conformarmi, non più da quando sono partito. So soltanto che odio questi automobilisti imbecilli della domenica che accalcano le strade lentamente.

Andare di fretta non ha senso qui. Non è una società post-industriale elettronica- cibernetica ma ancora profondamente contadina e rurale. Ma la troppa lentezza uccide e porta all’apatia. così lascio L’automobile e mi avvio insicuro dove comincia il delirio notturno, tante finte voci amiche mi aspettano e io so illuderle e illudermi obliando la ragione. Tornerò a piedi a chiedermi se ne vale la pena.

“La notta ci odia”

François Delande Rapini