1 · principale

Sessione autunnale

Anche Settembre sta finendo come questa estate appena trascorsa.
I cambiamenti stagionali mi fanno alterare il bioritmo; mi sveglio alle
sei del mattino con i pensieri in disordine, il dolore allo stomaco e gli occhi appiccicati credendo che siano ancora le quattro.
L’orizzonte grigio prepara una giornata di pioggia,
tutt’intorno è un concerto di elementi naturali

“In una vaga disperazione il vento
si dibatteva disumanamente.
Gocce di sangue annerendosi
si gemmavano sulle labbra d’ardesia.
E uscì a isolarsi nella notte,
vedova la luna”

The tempest arrived from long ago
with the noising lament
of the poet bard :

“With the help of your good hands.
Gentle breath of yours my sails
Must fill, or else my project fails
Which was to please. Now I want
Spirits to enforce, art to enchant
And my ending is despair,
Unless I be relieved by prayer,
Which pierces so that it assaults
Mercy itself and frees all faults.”

Now it turns to italian
with a russian remembrance
of a futuristic impetus
and declare:

“Ascoltate!
Se accendono
le stelle,
vuol dire che qualcuno ne ha bisogno?
Vuol dire che è indispensabile
che ogni sera
al di sopra dei tetti
risplenda almeno una stella?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...