Senza categoria

un poeta disperso

Mi avevano invitato ad un convegno sulla poesia al dipartimento di fisica nucleare. Mi sono sentito come un pesce fuor d’ acqua ma il direttore mi ha riassicurato dicendomi:”La poesia è creazione. Ogni cosa creata è fatta di particelle quindi anche la poesia lo è. Non è tangibile?

Ma niente è tangibile oggi giorno. Creando e ricreando qualcosa poi finisce che diventa reale perché la gente ci crede. Si può creare un universo simile a quello poetico e rimodellarlo come meglio ci piace secondo le leggi della fisica. Poi ci vuole la poesia per spiegarlo a tutti. Il poeta è un fingitore (secondo Pessoa) e il fisico è un creatore o scopritore.

(tratto dalle memorie di Giandomenico Jackson Martinez

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...